logo
lavoro

Il lavoro interinale e le profesisoni dell marketing e della moda

Lavoro interinale
interinale
Con il lavoro interinale, c'è un rapporto di tipo commerciale lega la società di fornitura di lavoro temporaneo all’azienda che occupa il lavoratore
Categorie di lavoro

Hai bisogno di informazioni sul lavoro interinale? Sei interesato alle professioni del marketing e della moda?
Le professioni nel Marketing - Pr

Il settore del marketing rappresenta sempre un ambito di lavoro affascinanate perchè propone scenari professionali entusiasmanti

 Le professioni nella Moda

Quali sono i mestieri della moda? Come si lavora in questo settore? Come ci si prepara? Come si inizia? Come ci si deve muovere?

La normativa che regola il lavoro interinale

La norma (art. 1 L. 196/1997) introduce la figura del contratto temporaneo di affitto di prestazioni lavorative tramite il quale viene regolata la fornitura di prestatori di lavoro temporaneo dall'impresa fornitrice all'impresa utilizzatrice per il soddisfacimento di esigenze lavorative di carattere temporaneo.

Il contratto tra l'impresa fornitrice e quella utilizzatrice, per essere valido, deve essere stipulato in forma scritta e trasmesso in copia dall'impresa fornitrice, entro dieci giorni, alla Direzione provinciale del lavoro.
Deve contenere, inoltre, alcuni elementi essenziali tra cui spiccano i motivi del ricorso alla fornitura, il numero dei lavoratori interessati, il luogo della prestazione, l'orario, la durata, le mansioni, il trattamento economico e normativo, le obbligazioni del datore di lavoro interinale finalizzate al pagamento delle retribuzioni e degli oneri previdenziali, la responsabilità in solido dell'impresa utilizzatrice in caso di inadempimento e gli estremi dell'autorizzazione all'esercizio dell'impresa fornitrice che è rilasciata dal Ministero del lavoro.

Il lavoratore che presta la propria attività presso il datore di lavoro utilizzante si considera assunto dallo stesso a tempo indeterminato, in assenza del predetto contratto scritto. Il contratto non può essere a tempo indeterminato, ma deve essere necessariamente indicata la data in cui deve avere inizio e quella in cui deve terminare l'attività lavorativa presso l'impresa utilizzatrice.

Il contratto di fornitura può essere stipulato solo in alcune ipotesi tassative:

  • per la sostituzione di lavoratori assenti aventi diritto alla conservazione del posto (maternità, malattia, servizio militare, aspettativa, ecc.);
  • per la temporanea utilizzazione in qualifiche non previste dai normali assetti produttivi;
  • nei casi individuati dai contratti collettivi dell'impresa utilizzatrice, stipulati dai sindacati comparativamente più rappresentativi.

Trova qui informazioni utili per entrare nel mondo del franchising o della moda.